Libroaperto

Reading in the rain

E’ drammaticamente di attualità la questione del trattamento di libri alluvionati.

Premesso che i consigli che seguono si riferiscono solo a terapie “domestiche” d’emergenza per libri non particolarmente preziosi o antichi e che, come al solito, la cosa migliore da fare sarebbe rivolgersi ad un professionista, vediamo quali sono gli interventi di primo soccorso.

Il problema del materiale bagnato, oltre a macchie e deformazioni, è prevalentemente la velocità con cui, in queste condizioni di elevata umidità (specie se associata ad alte temperature), si sviluppano le muffe.  

Dunque la prima cosa da fare è ASCIUGARE i volumi.

La cosa migliore sarebbe quella di interfogliare pagina per pagina con carta filtro (in emergenza va bene panno carta tipo Scottex) o con carta assorbente (un foglio ogni 20 pagine circa), da sostituire velocemente non appena si impregnano di acqua. Collocare i volumi in luogo ventilato e asciutto ma non alla luce diretta del sole.

Oppure i libri possono essere disposti su materiale assorbente, aperti a ventaglio in posizione verticale, in una stanza dalle basse temperature, favorendo la circolazione d’aria con ventilatori, non rivolti direttamente sui volumi.

L’essicazione forzata provoca deformazioni delle pagine e delle coperte che andranno trattate sotto peso per riacquistare la forma originaria.

Quanto detto NON riguarda il trattamento di carte patinate, che possono irreparabilmente saldarsi le une alle altre e debbono dunque essere congelate e successivamente liofilizzate in camere sotto vuoto.

Se si tratta di un grosso quantitativo, tale da non poterlo trattare con la dovuta rapidità, è bene “congelare” i volumi per arrestare il biodeterioramento in attesa dell’asciugatura e del restauro.
Occorre imbustare in sacchetti di plastica prima di congelare.
Naturalmente laddove necessario è bene rivolgersi ad istituti che posseggano impianti di congelamento e liofilizzazione specifici per materiale librario (Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze).

Spesso in questi casi fango o altre sostanza disciolte nell’acqua sono responsabili di macchie e ulteriori danni sui quali dovranno intervenire restauratori professionisti.
Ma molto avrete già fatto se i volumi giungono in laboratorio in condizioni “di sicurezza”.

I trattamenti suggeriti devono essere eseguiti tempestivamente entro 48 ore dal danneggiamento.

 

 

14 November 2011 | Commenti: 0

Ancora nessun commento

Non ci sono ancora dei commenti

Scrivi qui il tuo commento

Indietro

Laboratorio Di Restauro

482487_10151341699518801_2122169218_n

Si eseguono interventi di restauro su LIBRI ANTICHI e MODERNI, PERGAMENE, STAMPE, MANIFESTI PUBBLICITARI e CINEMATOGRAFICI, FUMETTI, CARTE GEOGRAFICHE, PAPIER PEINTS, OGGETTI DI CARTA (SCATOLE, PARAVENTI, VENTAGLI, etc.)

Il laboratorio si è specializzato nel restauro di LIBRI DEL NOVECENTO, (prime edizioni, libri rari ed esauriti) con particolare cura nel recupero e mantenimento della veste editoriale originale.
(Quante meravigliose edizioni in brossura andate perse perché sostituite da “prestigiose” legature…)

I materiali e le procedure utilizzate si attengono al capitolato tecnico dell’ ICPAL (Ist. Centr. per il Restauro e la Conservazione del Patrimonio Archivistico e Librario) secondo una logica puramente conservativa.

Valentina Ferri

 

Foto di Carlo Rotondo


Non c’è Vascello che eguagli un Libro
Per portarci in Terre lontane
Né Corsieri che eguaglino una Pagina
Di scalpitante Poesia –
E’ un Viaggio che anche il più povero può fare
Senza paura di Pedaggio –
Tanto frugale è il Carro
Che porta l’Anima dell’Uomo –
(Emily Dickinson)

Un libro è un insieme di fogli stampati o manoscritti delle stesse dimensioni cuciti insieme in un certo ordine e racchiusi da una copertina. Il libro è ancora oggi lo “strumento principe del sapere”.  [Wikipedia]

La mia passione per i libri mi porta, dopo una decennale esperienza di libreria, ad interessarmi di restauro del libro.
Nel 2003 mi certifico addetta alla conservazione di manufatti cartacei.
Collaboro diversi anni con laboratori di restauro libri, stampe e restauro cartaceo in genere.
Nel 2009 apro il mio laboratorio: Libroaperto.
La mia è una ditta individuale, aperta a collaborazioni e scambi con altri professionisti del settore.

VAI AL BLOG DI LIBROAPERTO

Visto da vicino

(Clicca sulle immagini per ingrandirle)

MAPPA CATASTALE DI ORIATE – 1822