Libroaperto

Provare con la Kryptonite

Ricevo di frequente mail o telefonate di richiesta consigli per restauri fai-da-te di libri o stampe.

Togliere macchie di unto da volumi impropriamente conservati in cucina (??), aloni di scotch da vecchie banconote, muffe, sostituire dorsi plastificati di certi fumetti…

Sorrido, tra me e me, per l’ingenuità delle aspettative.
La possibilità di rispondere in modo sensato a queste domande non dipende dal mio buon cuore, né dall’ opposizione di Marte in Acquario nel mese di ottobre (terribile davvero…), ma dalla REALE FATTIBILITA’ degli interventi.
NON TUTTO SI PUO’ FARE!!

Con garbo e pazienza cerco di spiegare che sono operazioni complesse, (talvolta anche per me!), che non ci si improvvisa, che sommarie indicazioni telefoniche non bastano.
Non per niente frequentiamo scuole specializzate, ci prestiamo a lunghi tirocini (ora nemmeno più sufficienti a dichiararsi restauratori).
Oggi ci si laurea, persino.
Mi opererei mai da sola un legamento crociato sebbene guidata telefonicamente da un chirurgo?

In particolare, gli “speranzosi”, sono in cerca del “Materiale”,
quello miracoloso sì, il solvente taumaturgico, la carta delle fate, la colla degli angeli, che, senza nessuna competenza specifica, e possibilmente senza sforzo, compia il prodigio.
(Se lo trovate me lo dite, eh?!)

Mi raccontano di aver già tentato con immersioni in ammoniaca, esano, trielina, benzina rettificata, aceto (manca solo il plutonio…)
“Cosa, cosa devo provare adesso?”  
Mi permetto di chiedere se abbiano una vaga idea dell’interazione di tante sostanze chimiche fra loro e degli effetti indesiderabili che ne potrebbero ricavare sul supporto.
Invano cerco di spiegare che non si tratta solo di sostanze da usare ma di metodologie e tecniche d’intervento, che proprio non andrebbero sperimentate in modo casalingo.  

Riagganciano delusi, lo so, e con l’infondata certezza che stia nascondendo loro informazioni preziose per una forma di tignoseria del sapere (che peraltro non mi appartiene).

A me resta invece una leggera amarezza nel constatare come, ancora, il restauro (di libri in particolare) sia considerato alla stregua di una ricetta “pasta & ceci”, mentre non ci si sognerebbe mai, nemmeno in tempo di crisi, di sostituirsi da soli la marmitta dell’auto o risuolarsi un paio di vecchie scarpe.

3 November 2011 | Commenti: 0

Ancora nessun commento

Non ci sono ancora dei commenti

Scrivi qui il tuo commento

Indietro

Laboratorio Di Restauro

482487_10151341699518801_2122169218_n

Si eseguono interventi di restauro su LIBRI ANTICHI e MODERNI, PERGAMENE, STAMPE, MANIFESTI PUBBLICITARI e CINEMATOGRAFICI, FUMETTI, CARTE GEOGRAFICHE, PAPIER PEINTS, OGGETTI DI CARTA (SCATOLE, PARAVENTI, VENTAGLI, etc.)

Il laboratorio si è specializzato nel restauro di LIBRI DEL NOVECENTO, (prime edizioni, libri rari ed esauriti) con particolare cura nel recupero e mantenimento della veste editoriale originale.
(Quante meravigliose edizioni in brossura andate perse perché sostituite da “prestigiose” legature…)

I materiali e le procedure utilizzate si attengono al capitolato tecnico dell’ ICPAL (Ist. Centr. per il Restauro e la Conservazione del Patrimonio Archivistico e Librario) secondo una logica puramente conservativa.

Valentina Ferri

 

Foto di Carlo Rotondo


Non c’è Vascello che eguagli un Libro
Per portarci in Terre lontane
Né Corsieri che eguaglino una Pagina
Di scalpitante Poesia –
E’ un Viaggio che anche il più povero può fare
Senza paura di Pedaggio –
Tanto frugale è il Carro
Che porta l’Anima dell’Uomo –
(Emily Dickinson)

Un libro è un insieme di fogli stampati o manoscritti delle stesse dimensioni cuciti insieme in un certo ordine e racchiusi da una copertina. Il libro è ancora oggi lo “strumento principe del sapere”.  [Wikipedia]

La mia passione per i libri mi porta, dopo una decennale esperienza di libreria, ad interessarmi di restauro del libro.
Nel 2003 mi certifico addetta alla conservazione di manufatti cartacei.
Collaboro diversi anni con laboratori di restauro libri, stampe e restauro cartaceo in genere.
Nel 2009 apro il mio laboratorio: Libroaperto.
La mia è una ditta individuale, aperta a collaborazioni e scambi con altri professionisti del settore.

VAI AL BLOG DI LIBROAPERTO

Visto da vicino

(Clicca sulle immagini per ingrandirle)

MAPPA CATASTALE DI ORIATE – 1822