Libroaperto

Chissà che pazienza…!!

Credo non ci sia restauratore che non si sia sentito dire: “Restauro?? Chissà che pazienza…!!”

Beh, ogni mestiere ha un immaginario collettivo di cliché e luoghi comuni.
Quando facevo la libraia: “Chissà quanto leggi…”
Eh sì, sul posto di lavoro soprattutto!

E allora mi soffermo sul termine pazienza.

  • Pazienza non significa sopportare passivamente, ma essere tanto lungimiranti da confidare nell’esito conclusivo di un processo. Cosa significa pazientare? Significa guardare la spina e vedere la rosa, guardare la notte e vedere l’alba. Impazienza significa essere tanto miopi da non riuscire a vedere il risultato.
     E. Shafak,  Le quaranta porte, 2009
     
  • La pazienza è ciò che nell’uomo più somiglia al procedimento che la natura usa nelle sue creazioni.
    Honoré de Balzac, Le illusioni perdute, 1843

  • La goccia scava la pietra.
    Lucrezio, De rerum natura, I sec a.C.

  • Forma minore di disperazione, travestita da nobile virtù.
    Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

  • Ha da passà ‘a nuttata.
    Eduardo De Filippo, Napoli milionaria, 1945

Sì, la pazienza c’entra.

C’entra quando ho finito la colla e so che per rifarla ci vorranno 12 ore, quando vorrei che il libro appena incassato asciugasse in fretta perché lo devo consegnare ma, maledizione piove e c’è l’88% di umidità, quando sto impiegando un’ora a staccare una carta di guardia avendo stimato (e preventivato) di metterci 5 minuti…

Pazienza è quella che chiedo al cliente, che vorrebbe tutto e subito, ma non ha idea del tempo necessario.

Pazienza è quella che raccomando agli studenti, che vorrebbero al secondo giorno di corso restaurare codici miniati in pergamena, lavare e smacchiare, non sapendo ancora fare una velatura decente.

Pazienza è continuare a fare questo mestiere per amore, nonostante le difficoltà (economiche, organizzative, burocratiche…).

Pazienza è perdere ore, giorni, energie, per partecipare ad un fantomatico bando di selezione ministeriale, che, dopo telefonate, pellegrinaggi alla ricerca di documenti, raccomandate, viene “sospeso” in attesa di modifiche alle leggi, dopo un anno e mezzo.

Pazienza per forza, necessaria e inevitabile, come in tutte le professioni, che poco ha a che vedere con l’atmosfera da monastero zen, cui i più si riferiscono.

Perché in realtà, come dice una collega, questo non è mestiere per stomaci deboli!

28 November 2010 | Commenti: 1

1 commento

  • 1 Francesca 29 November 2010 alle 09:43

    Condivido tutto, ma soprattutto Bierce…

Scrivi qui il tuo commento

Indietro

Laboratorio Di Restauro

482487_10151341699518801_2122169218_n

Si eseguono interventi di restauro su LIBRI ANTICHI e MODERNI, PERGAMENE, STAMPE, MANIFESTI PUBBLICITARI e CINEMATOGRAFICI, FUMETTI, CARTE GEOGRAFICHE, PAPIER PEINTS, OGGETTI DI CARTA (SCATOLE, PARAVENTI, VENTAGLI, etc.)

Il laboratorio si è specializzato nel restauro di LIBRI DEL NOVECENTO, (prime edizioni, libri rari ed esauriti) con particolare cura nel recupero e mantenimento della veste editoriale originale.
(Quante meravigliose edizioni in brossura andate perse perché sostituite da “prestigiose” legature…)

I materiali e le procedure utilizzate si attengono al capitolato tecnico dell’ ICPAL (Ist. Centr. per il Restauro e la Conservazione del Patrimonio Archivistico e Librario) secondo una logica puramente conservativa.

Valentina Ferri

 

Foto di Carlo Rotondo


Non c’è Vascello che eguagli un Libro
Per portarci in Terre lontane
Né Corsieri che eguaglino una Pagina
Di scalpitante Poesia –
E’ un Viaggio che anche il più povero può fare
Senza paura di Pedaggio –
Tanto frugale è il Carro
Che porta l’Anima dell’Uomo –
(Emily Dickinson)

Un libro è un insieme di fogli stampati o manoscritti delle stesse dimensioni cuciti insieme in un certo ordine e racchiusi da una copertina. Il libro è ancora oggi lo “strumento principe del sapere”.  [Wikipedia]

La mia passione per i libri mi porta, dopo una decennale esperienza di libreria, ad interessarmi di restauro del libro.
Nel 2003 mi certifico addetta alla conservazione di manufatti cartacei.
Collaboro diversi anni con laboratori di restauro libri, stampe e restauro cartaceo in genere.
Nel 2009 apro il mio laboratorio: Libroaperto.
La mia è una ditta individuale, aperta a collaborazioni e scambi con altri professionisti del settore.

VAI AL BLOG DI LIBROAPERTO

Visto da vicino

(Clicca sulle immagini per ingrandirle)

MAPPA CATASTALE DI ORIATE – 1822